Giovedì 25 Luglio 2024

22 – L’ANNO DEL SERVIZIO ASSOCIATIVO
2 Gennaio 2015 | presidente

Cari amici del CSI: Auguri!!

Appena trascorso il Natale, siamo già all’inizio di questo 2015. Un nuovo anno ci attende,  anche se già in parte programmato, nelle sue diverse attività e/o iniziative lo scorso settembre in sede di Consiglio Territoriale,  e sono certo che riserverà ancora tante sorprese, ed avvincenti sfide.

Corre così l’obbligo di provare anche a ragionare sul presente e sul futuro del Csi. E’ appena trascorso un 2014 ricco per la nostra Associazione, tanti risultati positivi sono stati raggiunti: la soglia dei 3000 tesserati, la partecipazione delle nostre squadre alle finali nazionali, con ottimi successi, tante proposte ed attività promosse su tutto il territorio diocesano a favore dello sport e dell’integrazione, i festeggiamenti con Papa Francesco il 7 giugno in Piazza San Pietro e tanto altro; certamente non sono mancate le  “note stonate”; in alcuni ambiti avremmo potuto fare meglio, senza dubbio. L’auspicio è quello di ripartire, già da subito, per riconfermare le cose positive e correggere quelle negative. 

Con umiltà, ma anche con determinazione sentiamo nostra questa sfida.

Il 2015 deve essere il nostro anno. Un anno davvero speciale, non solo perché in SICILIA il CSI isolano festeggia il Suo 70° Anniversario di Fondazione, ma anche perché vogliamo sfidare al meglio questo nuovo anno e “riempirlo” di tante esperienze positive e di tante cose fatte; ecco allora la convinzione intorno a poche parole determinanti, che vogliamo rilanciare in questo 2015: promozione di una cultura sportiva; attività giovanile; servizio e non potere; alleanza tra generazioni; cambiare per rimanere se stessi.

 Come abbiamo ripetuto più volte, credo che la nostra Associazione, non può accontentarsi di semplici tornei fine a se stesse. Vogliamo promuovere una cultura sportiva capace di generare davvero pratica sportiva. A noi interessa aumentare il numero di praticanti promuovendo uno sport che abbia il sapore dei valori della vita. Ci interessa osare dove pochi si avventurano. L’attività giovanile resta il cuore del nostro impegno.

In questo 2015, abbiamo inoltre la necessità di rilanciare la voglia di far vincere il servizio associativo. L’impegno di ognuno di Noi, Dirigenti di Società Sportive e/o di Comitato, deve essere chiaro ed incisivo: abbiamo l’obbligo di “lavorare” tutti verso la stessa direzione, sino in fondo a qualsiasi livello, sempre per unire e non per dividere. È molto più impegnativo e faticoso unire che dividere… Ma il nostro impegno, a servizio dell’Associazione, deve sempre essere spensierato e vissuto con umiltà, sia esso dirigente di Società o di Comitato. Abbiamo la necessità di lavorare insieme per costruire una grande Associazione, consapevoli della nostra radice cristiana, coscienti che insieme al “Vangelo” ed al “pallone”, possiamo cambiare la società di oggi; consapevoli inoltre, così come ci ha chiesto Papa Francesco, che il CSI deve necessariamente giocare in attacco la sua partita nella società. Ed allora insieme proviamo a servire questa nostra associazione, aldilà della nostra Società Sportiva o del torneo che disputiamo. A tutti chiediamo di impegnarsi e di lanciarsi. Ai giovani di fare un salto in avanti deciso, impegnandosi seriamente a servizio di tutta l’Associazione e del suo progetto culturale/sportivo; ai più maturi di accompagnare e far crescere i dirigenti di oggi e di domani.  
Così davvero potremmo realizzare, in questo 2015 appena arrivato, un’associazione moderna, incisiva, che guarda in faccia il mondo e le sfide di oggi ma che non si sposta di un millimetro dai suoi ideali e dalla sua identità. Solo così potremo vivere le alte sfide di un 2015 davvero impegnativo.

Siamo pronti, con entusiasmo infinito nel cuore, a realizzare i nostri sogni ed a raggiungere grandi traguardi per un grande CSI.

Insieme continuiamo a scrivere pagine emozinati di vita associativa.

W il CSI!! Auguri e Buon Anno a tutti.

Salvo Raffa

Presidente


Share on Facebook Share on Facebook